Quanto sono fortunati quelli che hanno a disposizione a casa propria abbastanza spazio, da attrezzare un angolo per i propri allenamenti? Far cadere l’occhio infinite volte al giorno sulla propria palestra, ti invoglia all’allenamento ed è dunque un’ottima motivazione. Quando si inizia a progettare la palestra in casa bisogna partire dalle basi, dunque valutare bene il tipo di pavimentazione. La pavimentazione in gomma è sicuramente un’ottima scelta se si parla di carichi pesanti che verranno giornalmente sbattuti a terra. La messa in posa della pavimentazione gommata è molto semplice e potete comodamente farlo da soli.

Come scegliere la pavimentazione ideale?

Piastrelle, parquet e simili sono sicuramente ottimi per il tuo soggiorno o la camera da letto, ma assolutamente inadeguate ad una palestra casalinga. A causa dei carichi pesanti che vengono ripetutamente lasciati cadere a terra, la pavimentazione può ben presto danneggiarsi, se ci mettiamo sopra un tappeto, questo offre una protezione minima e potrebbe strapparsi. Inoltre la pulizia di quest’ultimo risulta complicata.

Come già accennato, la pavimentazione in gomma è di sicuro la scelta migliore. La pulizia è molto semplice, ti basterà passare la superficie con dell’acqua calda e un po’ di detersivo per pavimenti (leggete anche l’articolo Prendiamoci cura dell gommato) . Inoltre questa pavimentazione ti offre il miglior compromesso tra protezione e stabilità durante l’esecuzione dei vari esercizi.

Avete la possibilità di scelta tra la pavimentazione a rotoli, che darà alla palestra una nota di omogeneità, o quella in piastre, con le quali potrete sbizzarrirvi nella messa in posa. In entrambi i casi la messa in posa della pavimentazione risulta molto facile e potrete comodamente farlo per conto proprio.

Messa in posa della pavimentazione in rotoli con l’utilizzo del nastro biadesivo

Avrete bisogno di:

  • Pavimentazione in gomma a rotoli
  • Nastro biadesivo
  • Taglierino
  • Rullo compressore

Prima di cominciare con la posa della pavimentazione gommata in rotolo, assicuratevi, che la pavimentazione sottostante sia stata ben pulita. Posizionate il primo rotolo di pavimentazione e srotolatela. Nel caso la pavimentazione dovesse avere dei disegni, assicuratevi, che il disegno continui nel modo corretto anche sul rotolo successivo. I pezzi in eccesso vanno tagliati con il taglierino, per evitare che i bordi si rovinino.

Solo quando siete pienamente soddisfatti dal modo in cui la pavimentazione è stata posizionata, applicate il nastro biadesivo lungo tutto il perimetro della parte inferiore del rotolo di pavimentazione e fatelo aderire al pavimento. Dopo circa un’ora la colla comincia a prendere bene, a quel punto dovrete passare tutti i bordi con il rullo compressore (nel caso non abbiate il rullo, andranno bene anche i vostri piedi con i quali andrete a far pressione sui bordi).

Messa in posa della pavimentazione in rotoli con l’utilizzo della colla

Avrete bisogno di:

  • Pavimentazione in gomma a rotoli
  • Colla
  • Taglierino
  • Rullo compressore

Anche in questo caso la prima cosa da fare è assicurarsi che la pavimentazione sottostante sia ben pulita e visto l’utilizzo della colla, è necessario assicurarsi anche che la pavimentazione sia asciutta. Posizionate il primo rotolo di pavimentazione e srotolatela. Con il taglierino tagliate i pezzi in eccesso e assicuratevi che i disegni dei rotoli combacino. Arrotola la pavimentazione da una parte e spalma su circa 3 metri di pavimento la colla. Srotolaci nuovamente sopra la pavimentazione e pressala. Ripeti il passaggio finché non avrai finito di incollare tutta la pavimentazione.

Dopo un’ora circa, passa il rullo su tutta la superficie.

Messa in posa della pavimentazione in piastre

Mettere in opera la pavimentazione gommata in piastre è molto semplice ed inoltre è possibile posarla solo temporaneamente (nel caso dobbiate ad esempio traslocare).

Anche per questa pavimentazione partiamo dal presupposto che il pavimento sottostante dovrà essere ben pulito. Consigliamo di iniziare in un angolo (possibilmente quello che più cade nell’occhio appena entrati in palestra). Appoggiate nell’angolo la prima mattonella, continuando poi ad appoggiare a fianco un’altra mattonella e così via. Quando arrivate nell’angolo dall’altra parte, se vedete che non sarà possibile infilare l’intera mattonella nello spazio rimanente, prendete le misure dello spazio ancora da rivestire e ritagliate la parte in eccesso con il taglierino, posizionandola poi al suo posto.

Speriamo di avervi convinto, che la pavimentazione in gomma è di gran lunga la miglior scelta per le palestre (quelle in casa, ma non solo). A tutti i vantaggi che porta con sé, possiamo dunque aggiungere anche la facilissima messa in opera. Siamo quasi sicuri, che dopo aver letto l’articolo, abbiate ancora qualche domanda a riguardo. Vi invitiamo dunque a scriverla nei commenti – saremo molto lieti di inviarvi risposta nel più breve tempo possibile

.tappeto gomma, pavimento per palestra