Abbiamo conosciuto il proprietario di CF LAT a una delle competizioni che sponsorizziamo. Lui era uno dei concorrenti e ha subito attirato la nostra attenzione; la sua dedizione e l’amore per lo sport che ci hanno convinti a volerlo come uno dei nostri Royal Athletes. Quando sei mesi fa Dag ci ha chiamati per comunicarci che era pronto a fare il grande passo – aprire una sua palestra – non potevamo essere più orgogliosi.

  • Cliente: CrossFit Live And Train
  • Spazio disponibile: 230 m² per il Cross-Training, terrazza esterna
  • Luogo: Albert-Schweitzer Gasse (Graz, Austria)
  • Il necessario: Rig autoportante personalizzato, bilancieri olimpici Cerakote personalizzati, pavimentazione in gomma, erba sintetica personalizzata
  • Contatto: Dag Magnus Bloch (il proprietario)

Il problema

La sfida più grande per Dag è stata trovare uno spazio per la sua palestra. La prima volta che ci ha contattati, infatti, non aveva ancora una location. Nonostante ciò, noi non abbiamo perso tempo, abbiamo subito cominciato a pianificare le cose di base e insieme abbiamo fatto un elenco dell’attrezzatura di cui avrebbe avuto bisogno indipendentemente dalla location della sua palestra.

Dopo un po’ di ricerche, Dag è riuscito a trovare un posto adatto: si trattava di uno spazio di 230 m2 abbastanza grande da comprendere spogliatoi e perfino una terrazza dove socializzare dopo gli allenamenti. Sembrava tutto perfetto, ma in verità c’era un problema: lo spazio aveva un sistema di riscaldamento centralizzato a pavimento.

Dag voleva che la sua palestra riflettesse lo stile e i colori del suo logo: linee bianche, blu e rosso-arancioni. La maggior parte dell’attrezzatura è stata quindi realizzata su misura: bilancieri Cerakote personalizzati in blu e rosso, erba sintetica Sprinttrack personalizzata in nero e un Rig autoportante personalizzato.

La soluzione

Pannelli antivibrazione

Il primo problema che dovevamo risolvere era il riscaldamento a pavimento. Dag non voleva danneggiare il pavimento dello spazio affittato, ma non voleva nemmeno vietare l’allenamento con i pesi. La soluzione era quindi proteggere la pavimentazione: dopo aver installato pannelli antivibrazione di 10 cm nell’area dedicata all’allenamento, Dag ci ha posizionato il compensato e sopra di esso piastrelle in gomma. Per andare sul sicuro ha ordinato anche diversi KingsBox Shields.

Pianificazione accurata

Dag voleva offrire ai propri clienti una vera e propria esperienza Cross-Training e quindi era necessario disporre di corde da arrampicata e anelli da ginnastica. Purtroppo però, i soffitti molto bassi con i pozzi di ventilazione rappresentavano un altro problema, perché significava che dovevamo progettare intorno ad essi. Il risultato è stato un rig con 9 colonne alte con agganci per anelli / corde e  8 colonne basse con  Wall Ball Target: un impianto FR-16 molto funzionale e dinamico.

Equipment for the training area

Perpendicolare al rig ci ha posato erba sintetica personalizzata per gli allenamenti con la slitta e con il giogo. Inoltre, ha aggiunto due Slitte Royal 2.0, due Yoke MX-45, un Mighty GHD, 4 panche piane e qualche Royal Plyo Box. Per l’allenamento cardio ha scelto dei vogatori Concept Rower, SkiErg, BikeErg e Air bike.

Un altro punto molto importante per Dag era poter mantenere la palestra pulita e in ordine. Abbiamo quindi selezionato diversi sistemi di storage per fare in modo che ogni attrezzo sia al suo posto:

– due sistemi multi storage per le wall ball, slamm ball e manubri Hex dumbbells,
– due diverse soluzioni storage per i dischi, la KingsBox Tower e il KingsBox Castle,
– un gancio per le corde da salto,
– un gancio multiuso per elastici e bande, e
– un KingsBox Bridge, sistema di storage da pavimento, per bilancieri olimpici.

Conclusione

Dag si è impegnato a costruire una palestra che i suoi clienti possono considerare come una seconda casa. Ha prestato molta attenzione a ogni singolo dettaglio (es. al design) e si è assicurato che gli spogliatoi e i servizi igienici fossero abbastanza grandi. A fine estate ha terminato anche il progetto della terrazza, che è diventata un luogo dove socializzare dopo gli allenamenti, il che rafforza lo spirito di comunità. Questo è proprio ciò che Dag vuole: una palestra che incarni e rappresenti le parole ‘’Live and Train’’.