Kingsbox atleti

Giuseppe Girelli

Intervista con l'atleta

Il CrossFit mi ha cambiato letteralmente la vita in maniera positiva. Sembrerà una stupidata ma affrontare le giornate con la consapevolezza - soprattutto mentale positiva - di riuscire a far bene ti cambia, non c’è né! La stessa cosa la vedo negli occhi dei ragazzi che incontro al box tutti i giorni e che raggiungono risultati che non si sarebbero mai immaginati, questo credo sia una vittoria e una soddisfazione ancor più grande.

Leggi l'intervista

Nome: Giuseppe Girelli

Anno di nascita: 1979

CrossFit: Atleta Master 35, Level 1 CrossFit , Trainer CrossFit Weighlifting , Coach presso Heavy Tools CrossFit

Sport che hai praticato in passato o che pratichi ora?

Sono sempre stato uno sportivo sin da piccolo quando il CrossFit non si sapeva cosa fosse (purtroppo aggiungerei) ho praticato tennis a livello agonistico dall’infanzia dai 6 ai 19 anni poi un infortunio al gomito mi ha precluso l’avanzamento in questo sport che tutt’ora saltuariamente pratico. Successivamente ho praticato duathlon/triathlon sino alla scoperta del CrossFit il quale mi ha letteralmente “preso” .

Come e quando hai sentito per la prima volta dell’allenamento funzionale e Crossfit? Da quanto ti alleni?

Ho scoperto l’allenamento CrossFit grazie a un mio amico che conoscendo la mia voglia di sport mi ha coinvolto in un allenamento all’incirca 3 anni fa.

Dove ti alleni?

Mi alleno presso il box Heavy Tools CrossFit a Brescia in Via Lunga 16 dove grazie al mio Head Coach Tabossi Michele ho l’opportunità nell’insegnamento di questa stupenda disciplina.

Quante ore al giorno ti alleni?

All’incirca mi alleno dalle 2/3 ore al giorno con sessioni doppie tempo e lavoro permettendo.

Hai un coach o ti alleni da solo?

Il mio Coach è il mio Head Coach Michele Tabossi con il quale mi confronto giorno per giorno sui WOD e sulla tecnica degli esercizi da affrontare. Seguo una preparazione “competitor” denominata “Revo” e stilata da Massimo Garavaglia uno dei primi importatori del CrossFit in Italia.

Credi che sia importante avere qualcuno che ti spinge ogni giorno?

Essere supportati da qualcuno ti spinge ogni giorno a non mollare e dare tutto anche nei “momenti no” credo sia fondamentale. In questo ringrazio in primis la mia fidanzata Melania Partel che mi segue soprattutto mentalmente durante i WOD di qualifica e nelle varie competizioni alle quali partecipo, senza il suo supporto tutto ciò non sarebbe fattibile. Ringrazio inoltre tutti i ragazzi del box che durante le competizioni lontane mi fanno sentire a casa e vicino a loro anche se non fisicamente io so che ci sono, GRAZIE.

Com’è composto il tuo tipico WOD?

L’allenamento solitamente si suddivide con una prima parte di streaching & mobility cosa molto importante che purtroppo molti trascurano, poi molto dipende da cosa dice il programma, comunque ogni giorno alterno movimenti ed esercizi di pesistica olimpica a WOD con ginnastica/metabolico ad alta intensità.

Quali sono i tuoi PR di squat, snatch, clean/Jerk e FRAN?

Premetto che i mie PR sicuramente faranno sorridere molti ma lavoro ogni giorno per migliorarli. Ho un massimale di Back Squat 155kg , Front Squat 140kg , Snatch 95 kg ,Clean & Jerk 125 kg , Fran 2:48.

Esercizio preferito?

Non ho un “vero” esercizio preferito ma se devo scegliere prediligo un WOD con squat snatch, Clean & Jerk.

Esercizio odiato?

Hand stand Walk su tutti….sono una “PIPPA” 🙂

Quali altri tipi di sport o competizioni segui da vicino?

Seguo il tennis come detto in precedenza, generalmente seguo tutti gli sport con una particolare attenzione per il sollevamento pesi.

Quale è il tuo risultato migliore e a quale gara?

Sicuramente le qualificazioni per i Southern Warriors competizione alla quale nella fase finale vengono ammessi solo i primi 10 Master 35/39 dopo la scrematura di atleti da tutta Italia e non è di per sé per quanto mi riguarda già una vittoria. Ho ottenuto la 7ma posizione lo scorso anno ribadita anche quest’anno.

Segui una dieta specifica come Paleo? Quanto credi che sia importante la nutrizione?

Non seguo una dieta specifica ma mi attengo a grandi linee alla Paleo, devo comunque dire che mi piace mangiare e non disdegno qualche sgarro “domenicale”.

Perché hai iniziato a fare CrossFit e non qualche altro sport?

Come detto in precedenza ho iniziato a praticare CrossFit quasi per caso data aimè l’età già avanzata; potessi rinascere e incominciare a praticarlo prima lo farei all’istante ma credo questo sia un pensiero comune per i Master come me.

Come ti ha aiutato il Crossfit nella vita di ogni giorno?

Bè il CrossFit mi ha cambiato letteralmente la vita in maniera positiva. Sembrerà una stupidata ma affrontare le giornate con la consapevolezza soprattutto mentale positiva di riuscire a far bene ti cambia, non c’è né! La stessa cosa la vedo negli occhi dei ragazzi che incontro al box tutti i giorni e che raggiungono risultati che non si sarebbero mai immaginati, questo credo sia una vittoria e una soddisfazione ancor più grande.

Sei competitivo di natura?

Sì non c’è dubbio, adoro l’adrenalina prima di un WOD, durante una gara e tutto ciò che circonda la competizione in sé, amo quei momenti e non saprei farne a meno!

Descrivi una tua tipica giornata.

Mi piacerebbe potermi alzare e fare “solo” CrossFit ma purtroppo per ora è e resta un sogno nel cassetto, per ora mi alzo alle 7:00 colazione proteica e abbondante vado al lavoro e tempo permettendo effettuo la mia prima sessione di allenamento in pausa pranzo, di nuovo al lavoro e la sera alterno l’allenamento all’insegnamento.

La tua canzone preferita durante i WOD?

Non ho una particolare canzone che prediligo ma posso dire che la musica con dei BPM che spingono mi dà la giusta carica durante un Wod.

Il tuo obiettivo è provare a competere ai CrossFit Games, diventare un coach o fare crossfit per il proprio piacere e bennesere?

Devo essere obbiettivo e i CrossFit Games li guardo volentieri dal Pc e durante i miei sogni! Sono una competizione per grandi atleti professionisti che crescono, mangiano, vivono di CrossFit e spero dal mio di vedere nei prossimi anni qualche Italiano poter compere a quei livelli, lo auguro di cuore a chi affronterà i futuri Regional. Essere Coach è uno stimolo e una passione che mi accompagna tutti i giorni e poter dare consigli e vedere i risultati dei ragazzi al box è un piacere e di per sé un benessere! Spero di poter fare questo per molti, molti anni.

Chi è la tua ispirazione?

Non ho un’atleta particolare al quale mi ispiro ma posso dire che guardo ogni volta con ammirazione i Master dai 45/50 anni in sù che ottengono risultati tutt’ora per la maggior parte dei CrossFitter impensabili. Se parliamo a livello »RX« mi piace la costanza di Ben Smith, la tenacia di Josh Bridges, la completezza in tutto di colui che considero essere l’erede di Rich Froning, Mat Fraser.

Quali erano i tuoi obbiettivi quando hai iniziato a fare Crossfit e quali obbiettivi hai ora?

Il mio obbiettivo da quando ho iniziato ad ora non è mai cambiato e me lo ripeto ogni giorno: migliora Beppe, migliora, perché là fuori c’è sempre qualcuno che ti »farà il culo«.

Che cosa ti da più gioia nel CrossFit?

Bè il CrossFit per me è già di per sé gioia, la scarica di adrenalina che ti dà un PR che sia in pesistica/ginnastica è una cosa che auguro di provare a tutti!

Che consigli daresti a tutte le persone che vogliono iniziare a fare il CrossFit?

FATELO! Provate e superate la diffidenza e la paura, già questo passo sarà il vostro inizio per migliorare voi stessi e la vostra vita!

Dove ti possiamo seguire online?

Potete trovarmi all’ Heavy Tools CrossFit in Via Lunga a Brescia e sulla mia pagina Facebook.

Un messaggio, un pensiero, per i lettori di KingsBlog.

Ciao a tutti vi auguro stagione ricca di PR ! Ciaoooooo

Appartenenza al club

Sfoglia l'offerta KingsBox e diventa socio del nostro Royal Family Club