Kingsbox atleti

Alex Bersani

Intervista con l'atleta

La mia tesi di laurea parlava degli integratori, in particolare dei PRE-WORKOUT e dei loro effetti fisiologici e placebo. Tenuto conto di ciò che ho studiato e provato in prima persona posso affermare che sicuramente aiutano un atleta a seguire un regime alimentare corretto e adeguato, ma bisogna ricordare che sono pur sempre dei supplementi e non delle pozioni magiche, quindi senza un allenamento adeguato non fanno miracoli.

Leggi l'intervista

Nome: Alex Bersani

Data di nascita: 29/09/1992

Luogo di residenza: San Pietro di Morubio (VERONA)

3 aggettivi che ti descrivono: testardo, umile, spiritoso

Sport praticato: CrossTraining – CrossFit

E l’allenamento funzionale? La Genesi, un punto di partenza per tutti credo.

Che ne pensi di questo sistema d’allenamento? Io personalmente lo trovo molto interessante e produttivo, l’unico problema è che in molte strutture non è svolto in maniera adeguata. Penso che se programmato nella maniera giusta questo tipo di allenamento abbia delle potenzialità enormi e il bello è che è pure multi-settoriale.

 

Da quanti anni pratichi il tuo sport?

Ho iniziato a praticare CrossTraining nel Gennaio 2016 quasi per gioco, ricordo che un Sabato mattina un mio amico mi mostrò il WOD che il giorno prima aveva fatto in un BOX di Verona, il fatto di dover rispettare degli standard e un time cap mi fece riprovare quel senso di sfida che normalmente in palestra si fatica a trovare, di li a poco iniziai a fare di questa disciplina il mio sport.

Perché hai scelto di praticare questa disciplina?

Perché è completa, ti obbliga ad essere preciso, non ti perdona alcun errore e ti costringe ad essere un atleta con la A maiuscola, e poi siete mai stati ad una gara? Onestamente è una gran figata!

Quante volte a settimana ti alleni?

Una settimana prevede circa 10 sedute di allenamento, divise tra mattine e sere, divise tra sviluppo di capacità aerobiche, condizionamento della forza, sedute tecniche di pesistica o ginnastica e poi qualche bel WOD.

Quanto dura un allenamento?

Dipende da qual’è il tema, tenendo conto del warm-up e del defaticamento siamo tra i 60 e i 90 minuti.

Oltre al tuo, pratichi o praticavi altri sport? Quali?

Da ragazzino abitando in periferia ero costretto, per una mancanza di alternative, a giocare a calcio anche se mi sarebbe sempre piaciuto giocare a pallavolo. Poi alla fine delle superiori ho giocato per 1 anno a football americano con i Redkins Verona.

Quali sono stati i migliori risultati raggiunti? Dove e quando?

Io sono molto critico con me stesso, e quindi per il momento non ritengo ancora soddisfacenti i risultati raggiunti, ma come dico sempre quando ne parlo, adesso che ho tutte le skills inizio a divertirmi sul serio! Ad oggi comunque ho partecipato a 3 gare: -GR1PS Venice Games 2016, cat. OPEN 33° posto -Faenza Challenge 2017, cat. SCALED 14° posto -The Rock Throwdown 2017 (Malta), cat. RX 8° posto.

Hai un allenatore che ti segue durante tutte le fasi d’allenamento?

Purtroppo no, e questo mi manca e sento che mi penalizza molto. L’anno scorso per diversi mesi mi sono allenato in un Box in città per migliorare la tecnica e devo dire che mi ha aiutato molto. Al momento ho però dei partner di allenamento che mi danno qualche dritta e mi aiutano ad uscire dalla comfort zone durante un WOD.

Quanto pensi sia importante avere accanto una figura che ti sappia motivare e spingere nei momenti di difficoltà?

Moltissimo, è vero che anche farsi le ossa da soli è molto importante, però una figura esperta ha sempre un peso specifico enorme per i risultati di un atleta.

Chi è la persona che più di tutti ti supporta in ciò che fai?

Sembrerà banale ma è la mia ragazza, che consapevole che per me non si tratta solo di sport ma è un vero e proprio stile di vita, mi permette di allenarmi anche nei week-end e alla sera tardi.

Come è un tuo allenamento tipo?

Come detto in precedenza, dipende su cosa voglio lavorare. Le sedute tecniche solitamente le svolgo alla mattina o la Domenica nel tardo pomeriggio, e dopo una prima fase di riscaldamento vado a lavorare sulla skills del giorno molto spesso gli SNATCH. Anche le sedute aerobiche preferisco svolgerle alla mattina o nel week-end e tendo a variare molto tra corsa, uscite in bici e WOD metabolici con molta corda. Alla sera solitamente svolgo allenamenti incentrati sulla forza in sala pesi, dove eseguo perlopiù esercizi multi-articolari, e WOD veri e propri.

Quale esercizio reputi sia il tuo preferito?

Devo dire che il thruster mi piace molto.

Qual è invece quello che odi più di tutti?

Non lo odio, ma sicuramente il bar MU mi mette sempre ansia, soprattutto per il fatto che ogni volta che lo incontro in un WOD so già che per le 2 settimane seguenti avrò le mani fuori uso.

Oltre al tuo, segui altri sport? Quali?

Al momento no, mi sono concentrato molto su questo. Poi per carità se entro in un bar e la tv è accesa su una partita di pallavolo, calcio o basket mi fermo e butto l’occhio, ma senza soffermarmi più di tanto.

Segui le gare di CrossFit?

Ovviamente si, dalle gare locali ai GAMES, anche se devo dire che quest’anno non mi sono piaciute molte cose.

Quali sono i tuoi obiettivi per quest’anno?

Quest’anno ho deciso di essere molto più meticoloso nella dieta e di lavorare in maniera mirata sull’innalzamento dei massimali di forza. In gara il prossimo anno mi piacerebbe lottare per il podio.

A quali gare hai intenzione di partecipare?

Sicuramente mi ripresenterò a Faenza e a Malta, ma credo di iscrivermi anche ai Southern Warriors. Ma per il momento penso solo ad allenarmi senza troppe distrazioni.

Hai programmi a lungo termine nel mondo dello sport? Quali?

Io lavoro già in un palestra che gestisco con altri ragazzi laureati in Scienze Motorie e quindi sono fortunato perché faccio uno dei lavori più belli al mondo. Il mio sogno però è quello di diventare un atleta professionista, vedremo.

Chi è il tuo idolo?

Alex Zanardi, non l’atleta ma la persona, penso che ciò che ha fatto e sta tutt’ora facendo sia qualcosa di unico e straordinario dal punto di vista umano.

Hai un oggetto o un rituale portafortuna che ti aiuta nelle gare?

No, nessuno.

Quanto pensi sia importante seguire un’alimentazione sana per uno sportivo?

Penso sia la parte più importante e allo stesso tempo più difficile, visto che a differenza dell’allenamento che dura 60 o 90 minuti al giorno il regime alimentare deve essere adeguatamente corretto sempre, ogni giorno per tutto il giorno.

Segui una dieta?

Una dieta vera e propria no, nel senso che non peso ogni singolo alimento che mangio ma solo alcuni. Logicamente seguo un regime controllato facendo 5 pasti giornalieri e variando a seconda del periodo dell’anno i rapporti e le quantità tra i vari macronutrienti.

E gli integratori alimentari? Ne fai uso? Credi siano necessari o addirittura indispensabili per ogni sportivo?

Li uso ma non ne abuso. La mia tesi di laurea parlava degli integratori, in particolare dei PRE-WORKOUT e dei loro effetti fisiologici e placebo. Tenuto conto di ciò che ho studiato e provato in prima persona posso affermare che sicuramente aiutano un atleta a seguire un regime alimentare corretto e adeguato, ma bisogna ricordare che sono pur sempre dei supplementi e non delle pozioni magiche, quindi senza un allenamento adeguato non fanno miracoli.

Lo sport ti ha mai aiutato nella vita di ogni giorno? Come?

Certo, da quando lo pratico mi sento molto più atletico e riesco a svolgere senza affaticarmi moltissime attività che magari prima mi risultavano abbastanza impegnative, come ad esempio le uscite che sono solito fare in montagna.

Da 1 a 10 quanto sei competitivo?

Penso di essere molto competitivo, mi darei 9 perché penso si possa sempre migliorare, anche qui.

Ascolti musica mentre ti alleni?

Si sempre, solo durante gli allenamenti tecnici cerco di tenerla bassa o addirittura spenta.

Qual è la canzone che ti da grinta più di tutte?

NUMB dei Linkin Park

Cosa ti da più soddisfazioni nel tuo sport?

I PR, sono come un orgasmo.

Abbiamo modo di seguire i tuoi risultati sul web? Come? Dove?

Su instagram carico settimanalmente foto o video di allenamenti e altro.

Quanto usi i canali social?

Tutti i giorni, ma a FB preferisco instagram.

Di quante ore di sonno hai bisogno per notte?

Tra le 7 e le 8 ore.

Hai qualche vizio? Quale?

Vado matto per i cibi salati come la pizza.

Come si svolge la tua giornata tipo?

Sveglia alle 9 colazione con albumi, marmellata, frutta e cereali. Poi vado in palestra dove non essendo in turno mi dedico alle pulizie e poi mi alleno verso le 11. Dopo una doccia seguo la sala pesi fino alle 16.30 circa quando stacco un paio d’ore e vado a mangiare a casa e riposo.

Poi intorno alle 18.00 torno per il turno serale, verso le 21.00 inizio l’allenamento serale e alle 22.00 doccia e chiusura, poi esco a fare un giro oppure mi rilasso sul divano dopo aver preparato la colazione. E intorno all’1.00 vado a dormire.

Quale consiglio daresti a chi fatica a decidersi di avvicinarsi allo sport?

Che è impossibile che non esista uno sport che gli piaccia o adatto alle sue esigenze.

Quale pensiero vorresti condividere con i nostri lettori?

Lo sport è prima di tutto divertimento e rispetto, poi viene tutto il resto.

Appartenenza al club

Sfoglia l'offerta KingsBox e diventa socio del nostro Royal Family Club