Come scegliere il tuo primo Kettlebell

Se non vuoi allenarti in una palestra affollata e dover sempre aspettare gli attrezzi con i quali vorresti allenarti oppure vuoi semplicemente allenarti a casa, scegliere un buon kettlebell è di vitale importanza. Un kettle accuratamente scelto è economico e versatile, perché adatto ad una vasta gamma di esercizi. La scelta non è propria facile,visto che dovrai scegliere tra decine di grandezze, marche, stili e pesi. Ecco qui ciò che devi sapere.

Siamo tutti d’accordo che i kettlebell sono ottimi accesori. Indiferentemente se stai acquistando un Kettle per te o per la tua palestra, la cosa più importante è tenere in considerazione quanto verrà a costarti.

Preparati a spendere tra i 40€ e 250€ solo per un kettlebell. Il prezzo dipende dalla qualità, peso e marca. Sarai sicuramente tentato di acquistare il più costoso, però non ti serve il migliore quando stai appena iniziando. Devi però dare importanza alla qualità, perché risparmiare un pò ti fara male (letteralmente), ma più di questo dopo.

Alcuni kettlebell sono fatti per competizione

Sul mercato troviamo kettlebell di varie forme e dimensioni , realizzati in vinile, ghisa o acciaio e rivestiti in diversi colori. Alcune di queste differenze, come ad esempio la grandezza e la larghezza della maniglia, sono molti importanti, altre sono solo per impressionare.

Solitamente i kettlebell tradizionali in ghisa (quelli neri che trovi in palestra) aumentano di grandezza con l’aumentare del peso. Un kettle da 16 kg sarà più grande, non solo più pesante, di quello da 8 kg. D’altro lato i kettle da competizione, sono tutti della stessa misura, indiferentemente dal loro peso. Alcuni kettle da competizione, come quelli della Kingsbox, sono verniciati in colori diversi (a seguito di standard internazionali) per aiutarti a trovare velocemente il peso desiderato.

I kettlebell standard non sono neccessariamente i migliori, però assicurano solo che la tecnica resti consistente durante l’eseguimento dell’esercizio. Ad esempio sai che durante i kettlebell clean il kettle restera sempre nella stessa posizione sul avambraccio, indipendentemente del peso o marca.

Realizzati in acciaio possono resistere per diversi anni. I kettle da competizione sono di ottima qualità e la scelta giusta se in futuro ai l’intenzione di allenarti professionalmente.

Scegli il peso iniziale del tuo kettle

Iniziare con un peso inferiore è una scelta sicura nell’allenamento con i pesi, questo però non vale per i kettle. Con essi è meglio iniziare con un peso leggermente più pesante di quello che pensi di poter sollevare. In questo modo potrai lavorare sulla tecnica, diventare più forte e non ti stuferai dell’allenamento troppo infretta.

Scegli un peso tra gli 8 e 16 kg e vedi cosa succede. Se sei tra i più forti perché sollevi pesi già da tempo, prova i kettle da 20 o 24 kg. Proverai sicuramente a sollevare il kettle come un dubbell pensando ”Ma quanto pesa!” Però i kettle non vanno usati nello stesso modo dei dumbbell.

Mentre esegui esercizi con i kettlebell come i swings, snatches, cleans, or Turkish get-ups usi tutta la parte superiore del tuo corpo, le gambe per la forza e il core per prevenire lesioni. In altre parole gli esercizi con i kettlebell coinvolgono i movimenti di tutto il corpo, connettendo la testa alla punta dei piedi e migliorando l’integrazione del core, non solo un muscolo come durante gli esercizi con i dumbbell.

Non trascurarre la maniglia del kettle, è molto importante

Tutti vogliamo risparmiare soldi, però c’è un motivo meno ovvio per il quale conviene spendere di più su un kettle di qualità, ed è il fatto che non ti fara sanguinare le tue mani. Un kettle di qualità ha una maniglia migliore, più liscia. Quando eseguirai cento o perfino mille ripetizioni, apprezzerai il nostro consiglio!

Puoi anche indossare dei guanti, però essi possono interferire con la tecnica nel eseguimento dell’esercizio. Per questo è meglio scegliere un kettle con la maniglia liscia. I migliori produttore di kettlebells come i Vulcan e la Kingsbox si prendono cura di tutto questo, i produttori di kettlebell meno costosi invece no. Certamente anche usando ottimi kettle si formerano dei calli, però questo è normale.

Una maniglia di qualità deve essere confortevole al tocco, ma bisogna fare anche attenzione alla grandezza e lo spessore (35 mm è lo spessore standard) ideale, lo spazio tra la maniglia e la palla dovrebbe essere appena sufficiente da far passare un pugno chiuso in orizzontale, ma non così grande da poterci spingere attraverso un pugno chiuso in verticale (intorno ai 55 mm). A volte non c’è neanche abbastanza spazio tra la maniglia e la palla, per tenere il kettle comodamente in mano. La maniglia deve quindi essere liscia, ma non troppo, visto che dopo 20 ripetizione le tue mani saranno sudate e il kettle potrebbe scivolarti.

Un ottimo kettlebell = un kettlebell resistente

I kettlebell sono un attrezzo che resistera a lungo, specialmente se acquisterai quelli in ghisa o acciaio. Quelli colorati sono belli, però si scheggiano prima. I più convenienti sono quelli di vinile o plastica, ma il loro svantaggio è che si rovinano in poco tempo. I kettle meno costosi tipicalmente non seguono le misure e forme standard, il che può influenzare il allenamento e tecnica.

Se il tuo obbietivo è di partecipare alle gare, ti consiglio di prendere in considerazione i kettlebell da competizione un pò più costosi, come quelli prodotti dalla Bells of Steel o dalla Kingsboxs. Altrimenti i kettlebell in ghisa normali andranno bene. Per essi spenderai intorno ai 100€, può investire anche un pò di più se credi che li userai spesso.

Ultimamente il concetto del DIY (do it yourself – fai da te) è molto popolare, il che non vale soltanto per i cosmetici e le decorazioni, ma anche per i kettlebell. Anche se non dubbitiamo nelle tue abilità, ti avvertiamo che può rompersi o dannegiarti facilmente. Per ciò questa può essere soltanto una soluzione temporanea, fino a che non risparmierai abbastanza soldi per un prodotto di qualità.

Quando stai acquistando un kettle stai attento e cerca offerte diverse, che includono la spedizione gratuita o – come la maggior parte dei prodotti Kingsbox – la possibilità di comprare attrezzi usato gara. Quest’ultimi sono stati usati per una sola gara e sono in ottime condizioni.