Con questo articoletto da 1340 parole, ti renderò un esperto di bilancieri sia Olimpici che da Powerlifting, così sarai in grado di scegliere quello che più fa al caso tuo. Che tu sia un uomo, o una donna o pure che tu stia semplicemente cercando un bilanciere Olimpico per CrossFit o Powerlifting, questo breve articolo ti darà tutte le informazioni necessarie per scegliere il tuo futuro bilanciere.

Ci sono 7 specificazioni a quali bisogna stare attenti quando si cerca un bilanciere.

 

I bilancieri per uomo, donna o giovani NON sono tutti uguali.

Distinguiamo 3 tipi di bilancieri (da uomo, da donna e versione junior). Tutti sono di peso differente, il diametro è diverso ed anche la lunghezza lo è.

Ecco gli standard esatti di ciascun bilanciere:

  • Bilanciere da uomo:

-peso: 20kg

-diametro della barra: tra 28 e 29mm

-lunghezza: 220cm

  • Bilanciere da donna:

-peso: 15kg

-diametro della barra: 25mm

-lunghezza: 201cm

  • Bilanciere per giovani:

-peso: 10kg

-diametro della barra: 25mm

-lunghezza: 152cm- 177cm. La riduzione della lunghezza si toglie dai manici.

Il mercato è pieno di bilancieri a poco prezzo, quindi se stai cercando un bilanciere per donna o per giovani avrai bisogno di seguire attentamente le specificazioni qui elencate. Se vedi che non sono indicate specificazioni, allora sicuramente si tratta di bilancieri da uomo.

 

Differenze tra bilancieri Olimpici, da Powerlifting ed Ibridi.

Se confronti tutti e 3 i bilancieri, probabilmente noterai soltanto due differenze, le zigrinature e le dimensioni del diametro, ma in realtà c’è un’altra grossa differenza che non è visibile ad occhio nudo. Questa differenza sta nell’acciaio.

Le zigrinature dei bilancieri Olimpici si trovano un paio di centimetri più avanti dal centro del bilanciere, ma la differenza principale sta nel delicato acciaio elastico che conferisca alla barra più energia elastica, la cosiddetta “Whip”. L’energia elastica viene utilizzata da chi solleva il peso per avvantaggiarsi durante sollevamenti di tipo Snatch o durante un Clean&Jerk. I bilancieri olimpici hanno un diametro più piccolo (28mm-28.5mm)

Il bilanciere da Powerlifting è progettato per sollevamenti molto pesanti, back squat, o bench press sulla panca. Sono molto rigidi e duri e non contengono energia elastica. A nessun powerlifter piace avere una spinta potenziata o un aiuto dall’energia elastica quando sollevano. Ciò significa anche che un bilanciere da Powerlifitng si rivelerebbe una scelta sbagliata per chi fa sollevamento pesi olimpico. I bilancieri da Powerlifting hanno delle zigrinature più vicine tra loro ed un diametro più grande.

dual knurl bilanciere

L’ultimo tipo di bilanciere è quello “Dual-marked” (un ibrido tra bilanciere da Powerlifting e Weightlifting). Questo bilanciere è perfetto per gli allenamenti da CrossFit o per palestre casalinghe. È anche il bilanciere più comune sul mercato al momento. Questo bilanciere è adatto per sollevamenti di tipo olimpico ma può anche essere utilizzato per esercizi di Powerlifting e squat più potenti. Inoltre, è raccomandato per i neofiti, Crossfitter o per chi si allena a casa propria.

 

La zigrinatura centrale è obbligatoria?

Sia l’IWF (Federazione Internazionale Sollevamento pesi) che l’IPF (Federazione Internazionale Powerlifting) specificano che un bilanciere da uomo debba necessariamente avere una zigrinatura centrale. Mentre vedrai quasi sempre la zigrinatura centrale su barre da Powerlifting (per squat più pesanti), è anche comune al giorno d’oggi imbattersi in bilancieri Olimpici che non hanno una zigrinatura centrale, nonostante gli standard dettati dell’IWF. Questo è perché la zigrinatura centrale può ferire gambe o petto durante i sollevamenti multipli quando si fa CrossFit o altri allenamenti simili. La zigrinatura centrale sui bilancieri olimpici è normalmente più morbida o passiva rispetto a quella che copre il resto del bilanciere, mentre la zigrinatura centrale di un bilanicere da Powerlifting può essere o uguale, o passiva. Alla fine, avere o meno una zigrinatura centrale fa parte delle tue preferenze personali. L’importante è fare attenzione alla descrizione del prodotto.

Cuscinetti: Boccole, Cuscinetti a sfera o ad aghi.

cuscinetti ad aghi

I cuscinetti sono quei componenti che vengono utilizzati per permettere ai “sleeves” di girare sul bilanicere. Le boccole sono fatte di materiale a bassa frizione (solitamente bronzo, qualche volta materiale composito), e sono posizionate tra la barra e i manici. I cuscinetti solitamente sono utilizzati in bilancieri economici, perché sono meno costosi da produrre. Il vantaggio di avere dei cuscinetti è che il bilanciere durerà più a lungo.

I cuscinetti a sfera sono utilizzati in bilancieri aventi un costo medio. La spinta è ottima e molto silenziosa, ma la durata di questi bilancieri solitamente è minore rispetto ad altri. Il cuscinetto a sfera mal sopporta le cadute e si corrode più facilmente.

Il miglior tipo di cuscinetti sono quelli ad agi. Il giro è più pulito rispetto a quello di una boccola, e la durata del bilanciere è più lunga rispetto a quella di un bilanciere a cuscinetti a sfera. Generalmente, questo tipo di cuscinetti aumenta il costo del bilanciere. Puoi trovare bilancieri provvisti di cuscinetti ad ago a prezzi ragionevoli da Eleiko, KingsBox, Rogue, Ivanko, American Barbell, etc.

Test di resistenza alla trazione

Misurato in PSI, si tratta del punto di rottura del bilanciare. Evita i bilancieri che non hanno tra le loro specificazioni la resistenza alla trazione, perché normalmente significa che il bilanciere è di qualità troppo scadente perché tu possa degnarlo di un’occhiata. Un sacco di volte vedrai tra le specificazioni quanti KG la barra può sollevare, ma senza un test di resistenza alla trazione, quel numero perde qualsiasi significato. 165,000 PSI è un buon minimo, mentre 190,000PSI è un numero che sta a significare che non dovrai preoccuparti di nulla.

La Ivanko Barbell consiglia di non comprare mai bilancieri al di sotto di 190.000 PSI di resistenza (il che copre tutti i loro bilancieri ed elimina una grande porzione della loro concorrenza, quindi prendi quest’affermazione con le pinze). Mente solitamente “più alto” equivale a “più costoso”, non sempre questo è il caso. Si possono fare degli ottimi affari sul mercato dei bilancieri da uomo: il bilanciere Kings Bar II. (KingsBox), la Rogue Bar 2.0 (Rogue), la Bomba Bar (Fringe Sport…)

Finitura del bilanciere

Il bilanciere può essere rivestito in diverse finiture, tra cui zinco nero, acciaio nudo, ossido nero o cromo satinato.

L’acciaio nudo richiede molta più manutenzione, ma al tocco ha il feeling più naturale di tutti. L’ossido nero offre più protezione dall’ossidazione rispetto all’acciaio nudo, ma richiede comunque un certo tipo di manutenzione e non è molto durevole. Lo zinco sia chiaro che nero offrono ancora più protezione dall’ossidazione rispetto all’ossido, ma perdono velocemente la propria lucentezza. La scelta migliore è il cromo satinato, duro o lucido. Tutti i tipi offrono quasi una protezione totale dall’ossidazione, ma il prezzo cambia radicalmente.

C’è anche un’altra opzione, ma è la più costosa di tutte. I bilancieri in acciaio inossidabile, che offre la migliore protezione dall’ossidazione. L’aspetto secondario migliore di questi bilancieri è che al tatto offrono il feeling migliore, la presa più naturale tra tutti. Questo tipo di bilancieri possono costare molto di più rispetto a bilancieri in acciaio normale.

Anelli di arresto o fondello

Bilanciere olimpionico

Gli anelli di fermo costituiscono il metodo per il quale il manico è assicurato alla barra. Entrambi i metodi sono ottimi e funzionano bene. Io preferisco leggermente gli anelli di arresto, perché si può aprire più facilmente se si ha bisogno di oliare i cuscinetti del bilanciere. Ma questa è una scelta personale, perché come ho detto entrambi vanno ugualmente bene e non mi preoccuperei molto di quali sono implementati nel tuo bilanciere.

Attenzione:

Ti consiglio di evitare come la peste tutti quei bilancieri con un bullone esagonale che esce fuori dal bilanciere. È una caratteristica indicativa dei bilancieri realizzati male. Comprando da marche conosciute, non dovrebbero capitarti tra le mani bulloni esagonali; probabilmente avrai più possibilità di incappare in bilancieri simili tra quelli in vendita in discount sportivi o su Amazon, posti in cui puoi trovare i bilancieri meno costosi.

I bilancieri di buona qualità hanno tra le caratteristiche un test certificato di resistenza alla trazione (PSI), e non soltanto l’indicazione generale del peso che riescono a sostenere. Questo elimina la maggior parte di tutti i bilancieri economici da superstore. Credo fermamente che comprare un bilanciere da 100€ sia un assoluto spreco di soldi, e mi rifiuto di dire il contrario, raccomandandone uno soltanto per far risparmiare qualche bigliettone. Se sei fortunato, semplicemente la barra economica si rovinerà in un paio di mesi e l’unica cosa che ti capiterà sarà sforare il tuo budget da 100€. Se invece hai sfortuna, la barra si romperà e potresti anche farti male.

Se vuoi risparmiare, fallo con un altro tipo di attrezzo, e non sul tuo bilanciere.

Consiglio vivamente un bilanciere delle seguenti marche: Rogue, KingsBox, Eleiko, Ivanko, American Barbell, etc. Tutti questi bilancieri sono progettati da compagnie ben conosciute e dalla buona reputazione, che sanno ciò che stanno facendo e credono nei loro prodotti. Sono tutte delle aziende di grande importanza nel settore, ed offrono diverse garanzie